News

Morbidelli: “Non riuscivo a frenare bene”

Dal primato in apertura giornata di gare alle difficoltà in corsa. Il GP d’Austria non va bene per il pilota Yamaha.

“Questo fine settimana è stato complicato”, È il commento di Franco Morbidelli al termine del GP d’Austria, chiuso per il portacolori del team Petronas Yamaha SRT con il decimo posto. Eppure, la domenica di Morbidelli era iniziata con il primato nel Warm Up, svoltosi in condizioni miste dopo la pioggia che ha parzialmente cambiato il palcoscenico del GP.

“Avevo difficoltà in staccata”, prosegue il numero 21. “Non ero efficace come gli altri piloti Yamaha e non riuscivo ad entrare in curva come volevo. Non sono riuscito ad essere veloce per diversi giri. Tenteremo di capire che cosa sia successo per essere pronti, al meglio per Silverstone”.

Morbidelli: “Riprendiamo da dove abbiamo lasciato”

Il migliore degli italiani al Sachsenring chiude come settimo ed è già concentro sul prossimo GP

“È stata una gara strana”. Franco Morbidelli commenta la prova in Germania, chiusa al settimo posto come miglior pilota italiano. Il numero 21 Petronas Yamaha SRT si prepara ad una seconda parte di stagione in crescendo e compone lo squadrone di Iwata pronto ad insidiare Marc Marquez, pilota Repsol Honda e leader della classifica iridata. 

“Ero nel grande gruppo che inseguiva il podio”, dice Morbidelli. “Ma non potevo attaccare e avevo poco spinto per recuperare. Ho provato a gestire le gomme, che si sono comunque consumate e così ho perso la mia posizione all’interno del gruppo”.

Abbiamo chiuso nella top ten ma le sensazioni in gara ero completamente diverse dalle libere. Ora abbiamo tempo per rilassarci e studiare i dati, per iniziare da dove abbiamo lasciato a Brno apportando nuove idee”. Ha terminato Morbidelli.

Morbidelli prova la BMW DTM

Il pilota Petronas Yamaha SRT al volante di una super BMW tra le curve di Assen

Dalle due alle quattro ruote. Franco Morbidelli apre il TT di Assen provando una BMW M4 DTM. Un’esperienza unica, tra le curve del mitico tracciato della Drenthe.

Al fianco del pilota satellite di Iwata, lo specialista Bruno Spengler. “Quest’auto è incredibile”, ha detto Morbidelli nelle intervista video seguente. “È velocissima, è stato molto emozionante”.

Scroll to top